Giovedì, 24 Marzo, 2022

<L'aumento dei costi di energia e materie prime, in parte dovuto alla riduzione delle importazioni di gas e greggio dalla Russia, ma soprattutto a una vergognosa speculazione finanziaria, sta determinando un forte impatto sociale sui redditi delle famiglie, sull'occupazione, le imprese e lo sviluppo della Toscana, che oggi sono a rischio>: è l'allarme lanciato dal segretario generale della Cisl Toscana, Ciro Recce, nella relazione che ha aperto i lavori del XIII° Congresso regionale del sindacato, in corso oggi e domani a Vaglia, in provincia di Firenze.

<Nonostante gli interventi del governo – ha proseguito Recce – l'inflazione, frutto anche di scelte energetiche che hanno tenuto conto di troppi no, rimane alta e continua a ridurre notevolmente il potere di acquisto dei lavoratori e dei pensionati>. Questo <insieme alle difficoltà causate dalla pandemia sta accentuando le disuguaglianze>, che <rivelano una malattia sociale>.

A proposito della guerra, Recce ha ribadito la scelta della Cisl: <di fronte a una strage di questa natura non ci possono essere perplessità, per questo non abbiamo aderito e non aderiremo a manifestazioni che si presentano con messaggi non chiari, ambigui, che vogliono mantenere un'equidistanza tra chi è vittima e chi è carnefice>.

Il segretario Cisl ha parlato anche dell'importanza dell'istruzione e formazione per arginare le disuguaglianze e offrire più strumenti ai lavoratori, a fronte di un mercato del lavoro <che si sta evolvendo a velocità vertiginosa>, con un'occupazione che <è aumentata, ma è sempre più precaria, instabile e ha penalizzato prevalentemente i giovani e le donne. Un'occupazione che non è quella di cui abbiamo bisogno>. Fondamentali in questa prospettiva le politiche attive: <In Toscana - ha detto Recce - abbiamo condiviso le linee guida del nuovo Patto per il lavoro, che insieme al programma GOL ci consentirà di creare un sistema di politiche attive che contribuirà a migliorare le competenze, formare, qualificare, riqualificare, per chi cerca lavoro, chi lo ha perso e chi rischia di perderlo e per superare quel gap di competenze che il mercato richiede>.

A proposito di sicurezza sul lavoro, Recce ha sottolineato che <le norme ci sono, ma non è sufficiente avere buone leggi se non si ha la capacità di farle rispettare. Bisogna smetterla di risparmiare a scapito della sicurezza, non può esserci crescita economica e sociale senza difendere e valorizzare il lavoro sicuro>.

Per il Pnrr, Recce ha spiegato che la Cisl vuole <essere insieme alla Regione protagonista delle scelte, dello sviluppo, del cambiamento, migliorando e aggiornando il patto per lo sviluppo, che con chiarezza definisca risorse, priorità, progetti, tempi di realizzazione>. In questo quadro la Cisl <apprezza il progetto presentato qualche settimana fa dalla Regione al ministro Speranza per la sanità, basato su più case di comunità con l'obiettivo di avvicinare la sanità pubblica ai cittadini>, ma sottolinea che <è anche necessario sapere come saranno gestite, con quale personale> visto che <in Toscana mancano infermieri, personale sanitario e ci sono sempre meno medici di base>.

Le infrastrutture poi che <sono una precondizione per la ripresa>, ma <in Toscana non sono in grado di soddisfare in modo adeguato le esigenze espresse dai vari settori economici, dai cittadini e dai flussi turistici>; per questo, ha detto il segretario Cisl rivolto alle istituzioni, <è l'ora di imporsi per far completare le opere finanziate, accelerare la programmazione e ottenere la copertura economica di tutte le altre. La politica deve cambiare passo, ha il compito di decidere e le chiediamo di non fare marcia indietro sulle grandi opere>.

Elezioni RSU 2022

Servizi Fiscali CAF

 

 

 

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL